News

Le Gaite aprono alla collaborazione dell’Agenzia 16.20 di Eugenio Guarducci

  • maggio 31, 2013

Erano già alcuni mesi che il Podestà del Mercato delle Gaite Giuseppe Priano e il Consiglio Maggiore studiavano un piano strategico ed innovativo di collaborazione con l’Agenzia di Marketing territoriale 16.20, fondata da Eugenio Guarducci. Bocche cucite per molte settimane a Bevagna, intanto che il responsabile della comunicazione e dei rapporti con Guarducci, l’avvocato Giovanni Picuti, metteva a punto insieme all’Agenzia 16.20 un piano innovativo oggi portato all’Ufficialità della cronaca. Tutte le iniziative, finalizzate anche al reperimento di sponsor di caratura mondiale, si concretizzeranno gradualmente, ma a partire dall’ imminente edizione.

“Ho sempre trovato affascinante – dichiara Eugenio Guarducci – l’atmosfera che le Gaite sono riuscite in questi anni a creare all’interno delle mura di Bevagna e l’idea di portare un pizzico di innovazione soprattutto sul piano della comunicazione ed in minima parte su un format già vincente mi ha trovato subito attento interlocutore ed è per questo che ho deciso – insieme al mio team – di iniziare a costruire un percorso che spero possa essere durevole nel tempo”.

L’idea è quella di capitalizzare i risultati che le Gaite hanno conseguito in tutta Italia in questi anni, sia in termini di partecipazione che di visibilità, creando innovazione nel settore del prodotto materiale e immateriale per accompagnare più efficacemente l’identità della manifestazione. Nascerà in primis Week Hand Gaite, ovvero un pacchetto turistico che verrà costruito ad hoc per la manifestazione e veicolato sul circuito nazionale attraverso un’intensa attività di ufficio stampa, social web, etc…Il naming è tipico del gioco di parole spesso usato da Guarducci ed è frutto di un’intuizione del giovane Edoardo Guarducci, che ha preso spunto dal tema dei lavori manuali tipico dei mestieri medioevali che le Gaite interpretano magistralmente per legarlo ad un prodotto turistico esperienziale, che sappia mettere assieme tutta una serie di servizi (ristorativi, alberghieri, museali, laboratoriali, etc…) che fino ad oggi erano percepiti come slegati fra loro.

“Abbiamo convenuto con Guarducci – commenta Giuseppe Priano, presidente del Mercato delle Gaite – che già da questa edizione il suo contributo fosse quello di accompagnare i nostri sforzi attraverso una comunicazione più mirata capace di attrarre sempre più l’interesse del pubblico, dei media nazionali ed internazionali e anche di partner privati potenzialmente interessati a “sporcarsi le mani” con noi! Ringrazio l’avvocato Giovanni Picuti, podestà che mi ha preceduto e che attualmente è in forza al Comitato Esecutivo, per aver agevolato la conclusione di questa rivoluzionaria operazione di marketing”.

Francesca Felicetti – Addetta stampa del Mercato delle Gaite