News

Venanti e il Palio del Mercato delle Gaite 2015: una mirabile sintesi medievale

  • giugno 14, 2015

PALIO-2015Per questa edizione 2015, l’autore del Palio, che premierà, su quattro in gara, la Gaita vincitrice, è il maestro umbro Franco Venanti, che ha accettato la non facile impresa artistica di condensare in un metro quadrato di tela dipinta a olio, i mestieri e i costumi, gli odori e i sapori della cucina e la destrezza agonistica, il fervore delle fiere e dei commerci di una piccola comunità fra 1250 e il 1350, secondo la lettura degli Statuti comunali dell’epoca. Il Palio di Venanti, che già nel 1994 aveva pitturato il Palio, assegnato alla Gaita Santa Maria, segue le precedenti esecuzioni, per citare alcuni artisti, di Bruno Ceccobelli, Paola Gandolfi, Luigi Frappi, Stefano Di Stasio, Gianni Dessì, sì da assicurare ai rioni in cui si divide la città, secondo decumano e cardo, un’eccellente e prestigiosa quadreria di stendardi, frutto della fantasia di artidi di prim’ordine, quale premio ambito di entusiasmo e di fatica, di immaginazione e di scrupolo filologico nella ricostruzione storica, che è il Mercato delle Gaite, vent’anni fa nato, si pensi, come festa della porchetta al Campo dei Frati, quando gli alberi erano sacri e frondosi. Un grazie e un bravo a Franco Venanti, credo ora decano degli artisti umbri, il che non è un insulto ma un caldo plauso.

Antonio Carlo Ponti